Varie

Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro

Autore , 22 marzo 2021 ore 12:32

Cari Pirati, trovate le tante notizie che riguardano il rapporto tra turismo, viaggi, trasporti e Coronavirus nella nostra pagina speciale Coronavirus e viaggi(che aggiorniamo con frequenza almeno bi-settimanale), ma anche in singoli articoli sulle novità più importanti e infine nei nostri appuntamenti del lunedì e del giovedì, come questo, dove raccogliamo per voi tutte le notizie rilevanti degli ultimi giorni su questi temi.

Le notizie di oggi: via libera agli spostamenti per raggiungere l'aeroporto (anche in zona rossa!); nuovi colori delle regioni, Sardegna da zona bianca ad arancione; attivate nuove tratte tra Italia e Stati Uniti; mappa europea dei contagi, 6 regioni italiane in rosso scuro; piano della Tunisia per il turismo estivo: centro vaccinale a Mirabilandia?; 5 stelle Skytrax ad ANA per le misure anti Covid-19; Caraibi, -65% di turisti nel 2020; ingresso in Svizzera, test e quarantena da 13 regioni italiane; Ecuador, ingresso solo con test o vaccinazione; Francia, nuovo lockdown per 13 dipartimenti, compreso Parigi.

Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro - 6

VIA LIBERA AGLI SPOSTAMENTI PER RAGGIUNGERE L'AEROPORTO (ANCHE IN ZONA ROSSA)

Gli spostamenti necessari per potere viaggiare per turismo verso i Paesi che hanno l’ok e sono inseriti nell’elenco C sono consentiti anche nelle regioni o zone a oggi soggette a restrizioni. E quindi è possibile per tutti raggiungere gli aeroporti o i porti dove è fissata la partenza.

Era una delle zone grigie sulle quali c'erano molti dubbi, ma finalmente è arrivata una risposta positiva all’interpellanza di Astoi (Associazione Tour Operator Italiani) al Ministero degli Interni sull’argomento.

Per Astoi "fino ad ora non c’era chiarezza su come la normativa che consente di recarsi liberamente in un Paese dell’area UE/Schengen potesse conciliarsi con le misure restrittive adottate sul territorio nazionale, ovvero con le note misure articolate in base alle fasce di rischio (es. zona arancione, rossa)”, mentre ora, risolto questo dubbio, il viaggiatore sa di aver diritto a raggiungere l'aeroporto da dove ha il volo.

I Paesi attualmente nell'elenco C secondo l'ultimo DPCM del 2 marzo sono la gran parte di quelli dell'Unione Europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Per questi paesi è consentito lo spostamento senza necessità di motivazione, e al rientro in Italia è necessario presentare un test Covid-19 negativo, molecolare o antigenico, effettuato non più tardi delle 48 ore precedenti, oppure, in mancanza di test, sottoporsi a quarantena.

NUOVI COLORI DELLE REGIONI, SARDEGNA IN ZONA ARANCIONE

Pochi cambiamenti nei colori delle regioni italiane da oggi, ma sostanziali: l'Italia perde infatti l'unica zona bianca, la Sardegna, che passa da bianca ad arancione (per l'assenza di zona gialla fino al 6 aprile) a partire da oggi.

Le tre ordinanze del Ministero della Salute di venerdì scorso, oltre alla Sardegna, sono relative al passaggio del Molise da rosso ad arancione e del prolungamento della zona rossa in Campania. In Toscana, che rimane zona arancione, le province di Arezzo, Pistoia e Prato sono in zona rossa.

Ecco quindi l'elenco completo:

Zona rossa: Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Veneto

Zona arancione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta

Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro - 4

BUONI SEGNALI E NUOVE TRATTE PER I VOLI ITALIA - USA

Piccoli segnali di incoraggiamento sul lungo raggio tra Italia e Stati Uniti, con annunci quasi contemporanei di Delta e American Airlines.

Per quanto riguarda Delta, ha annunciato nuovi voli Covid-tested tra i due paesi: oltre a continuare i voli da Roma Fiumicino verso Atlanta, verranno attivate anche le tratte tra New York Jfk con Roma Fiumicino e Milano Malpensa. Il Malpensa - Jfk partirà già ad aprile con 4 frequenze settimanali, che diventeranno 7 a maggio. Da Fiumicino si partirà invece verso New York con 3 frequenze settimanali, che diventeranno 4 a maggio e 7 a giugno.

Anche American Airlines annuncia nuove tratte dall'Italia, con la ripresa del Roma - Dallas dal 28 marzo (un volo al giorno) e la partenza del Milano Malpensa - New York dal 4 aprile (giornaliero), oltre ad 8 collegamenti con il resto d'Europa (Barcellona, Dublino, Francoforte, Londra Heathrow, Madrid e Parigi Charles de Gaulle).

Rimangono ovviamente i voli Alitalia, mentre potrebbero arrivare a breve anche i voli Neos: la compagnia aerea del gruppo Alpitour ha chiesto al Dipartimento dei Trasporti americano il permesso per operare collegamenti passeggeri tra Italia e Stati Uniti, probabilmente sfruttando i vuoti lasciati da Air Italy e Norwegian.

MAPPA EUROPEA, 6 REGIONI ITALIANE IN ROSSO SCURO

L'ECDC (European center for Disease prevention and control), ha aggiornato la sua mappa europea dei contagi la scorsa settimana, inserendo un'altra regione italiana (il Piemonte) nella fascia di rischio maggiore, indicata con il colore rosso scuro.

Salgono quindi a sei le regioni italiane con questo colore (oltre al Piemonte, anche Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Campania, Friuli- Venezia Giulia e provincia autonoma di Trento), con casi superiori a 500 su 100.000 abitanti nei 14 giorni precedenti.

La mappa serve per fornire un quadro comune ai Paesi dell'Unione, e l'indicazione è quella di scoraggiare qualsiasi spostamento non essenziale dalle aeree rosso scuro, oltre ad adottare misure particolarmente restrittive nei confronti di chi arriva da queste aeree.

Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro - 2

PIANO DELLA TUNISIA PER IL TURISMO ESTIVO: VACCINI E CHARTER

Vaccini agli operatori del turismo e un piano di incentivi ai voli charter: è il piano strategico deciso dalla Tunisia per salvare la stagione estiva e far ripartire gli arrivi internazionali.

Il ministro del Turismo e dell'artigianato e attuale Ministro della Cultura ad interim, Habib Ammar, ha dichiarato: "il piano vaccinale è iniziato 10 giorni fa: è tra le priorità vaccinare chi lavora nel turismo, per raggiungere l'immunità di gregge entro giugno e coprire la totalità della popolazione entro la fine del 2021".

Il protocollo sanitario "Ready & Safe" è entrato in vigore lo scorso giugno e aggiornato costantemente, con le regole che ogni struttura turistica e commerciale è tenuta a seguire.

Il governo tunisino ha anche deciso di incentivare economicamente i voli charter per il paese, almeno nei periodi maggio/giugno e ottobre/novembre. Inoltre sta partendo una campagna di comunicazione in tutti i Paesi europei, focalizzata sui diversi aspetti turistici della Tunisia: "Non solo balneare, ma anche turismo culturale, il Sahara, talassoterapia, golf e dal 2022 anche turismo sostenibile e rurale".

CENTRO VACCINALE ANCHE A MIRABILANDIA

Un centro vaccini a Mirabilandia: il parco divertimenti, attualmente al lavoro per l’avvio della stagione 2021, metterà a disposizione un’area per la campagna vaccinale.

Riccardo Marcante, direttore generale di Mirabilandia, spiega che "avendo grandi spazi all’aperto, stiamo pensando a questa possibilità già da tempo, raccogliendo informazioni e cercando di trovare le giuste modalità operative. Siamo in contatto con le autorità politiche e sanitarie competenti e, in caso di necessità, potremmo mettere a disposizione una vasta area del nostro parcheggio. Da quasi 30 anni ci occupiamo di far divertire in modo sano e sicuro i nostri visitatori di tutte le età e saremmo fieri di poter dare concretamente una mano alla lotta contro il Covid-19”.

ANA, 5 STELLE SKY TRAX PER LE MISURE ANTI COVID-19

All Nippon Airways ha ricevuto la valutazione massima (le 5 stelle) per le misure anti Covid nel rating di Skytrax.

Yuji Hirako, presidente e CEO della compagnia aerea giapponese, ha dichiarato che "Ana è lieta del fatto che Skytrax abbia premiato i nostri sforzi per migliorare la sicurezza dei passeggeri e dei dipendenti durante questo periodo di grande incertezza. Con la consulenza di scienziati e medici professionisti, l'implementazione del protocollo "Ana Care Promise" ci ha permesso di garantire igiene e sicurezza ai più alti standard possibili in tutta l'esperienza di viaggio dei passeggeri, contribuendo significativamente a ridurre i rischi posti dal Covid-19. Siamo molto onorati per questo riconoscimento, e Ana rafforzerà ulteriormente il suo impegno per promuovere il benessere di passeggeri e dipendenti".

CARAIBI, NEL 2020 2/3 DI TURISTI IN MENO

Il turismo caraibico ha dovuto subire, nel 2020, una riduzione degli arrivi del 65,5% rispetto al 2019, ovvero in valore assoluto 11 milioni di visitatori in meno.

Il periodo peggiore è stato il secondo trimestre dello scorso anno con un crollo pari al 97,3%, per lasciare poi spazio a una ripresa a giugno quando i Caraibi hanno iniziato a riaprire, con la spinta di programmi orientati allo smartworking e altre attività supportate dalle associazioni alberghiere e dalla Caribbean Public Health Agency.

Anche il turismo crocieristico, partito bene nel 2020, si è lentamente spento con un -72%, ossia soltanto 8,5 milioni di crocieristi rispetto ai 30 milioni del 2019.

INGRESSO IN SVIZZERA, QUARANTENA DA 13 REGIONI ITALIANE

Da oggi, 22 marzo, la Svizzera ha modificato l'elenco delle aeree a rischio provenendo dalle quali è necessario, oltre a fornire il test PCR negativo all'arrivo, sottoporsi a quarantena obbligatoria di 10 giorni, accorciabile facendo un altro test 7 giorni dopo l'arrivo.

Le regioni italiane considerate aree a rischio passano così da 10 a 13: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto.

ECUADOR, INGRESSO SOLO CON TEST O VACCINAZIONE

Il 17 marzo 2021, il locale COE (Comitato per le Operazioni di Emergenza) ha emanato nuove disposizioni per l’ingresso in Ecuador delle persone provenienti dall’estero per via aerea, entrate a partire dal 22 marzo 2021.

Tutte le persone che entrano in Ecuador attraverso qualsiasi punto di ingresso autorizzato devono presentare obbligatoriamente un test negativo Covid-19, molecolare o antigenico, realizzato non prima di 3 giorni dall'arrivo in Ecuador, oppure un certificato di vaccinazione contro il COVID-19.

I passeggeri in transito in Ecuador sono esentati dalla presentazione della prova RT-PCR o degli antigeni, negativa, nonché dalla presentazione del certificato di vaccinazione.

FRANCIA, NUOVO LOCKDOWN PER 13 DIPARTIMENTI, COMPRESA PARIGI

In Francia su tutto il territorio nazionale è in vigore un coprifuoco che, dal 20 marzo 2021 è operativo dalle 19 alle 6.

Inoltre, sempre a partire dal 20 marzo e per almeno 4 settimane, nei dipartimenti di Aisne, Alpes-Maritimes, Essonne, Eure, Hauts-de-Seine, Nord, Oise, Paris, Pas-de-Calais, Seine-et-Marne, Seine-Saint-Denis, Seine-Maritime, Somme, Val-de-Marne, Val-d’Oise, Yvelines sono in vigore ulteriori misure restrittive. Si tratta di divieto di spostamenti oltre il raggio di 10 km da casa e fra le regioni, salvi documentati motivi d’urgenza e di lavoro; i negozi e gli esercizi non di prima necessità sono chiusi; è possibile lo spostamento nel raggio di 10 km da casa e senza limitazioni di tempo, ma vi è l’obbligo di portare con sé un’autocertificazione.

Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro


Coronavirus e viaggi: ok spostarsi anche in altra regione per prendere un aereo, voli USA e tanto altro