Varie

Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro!

Autore , 21 dicembre 2020 ore 12:31

Cari Pirati, sono sempre più le notizie che riguardano il rapporto tra turismo, viaggi, trasporti e Coronavirus. Nuove limitazioni e nuove aperture, tagli di voli e ripristino di nuove tratte, una normativa italiana in continua evoluzione anche per gli interventi specifici delle singole regioni. Per questo abbiamo ripreso ad aggiornare con frequenza almeno bi-settimanale la nostra pagina speciale Coronavirus e viaggi, dove trovate tutte le informazioni utili sui Paesi dove possiamo o non possiamo viaggiare, sulle novità dei trasporti e sulla questione rimborsi/voucher.

Per le novità più importanti pubblicheremo un articolo a parte, ma per non farvi perdere gli aggiornamenti settimanali pubblicheremo anche una raccolta delle novità più importanti direttamente sul blog.

Oggi vi parliamo dello stop ai voli per e da il Regno Unito, operativo da ieri e che ha bloccato migliaia di italiani che stavano tornando per le feste, del Decreto Natale con tutte le regole per gli spostamenti durante le feste, delle fasce di rischio regionali con solo due regioni ancora "arancioni", della proroga del bonus vacanze (attenzione però! Si può viaggiare entro fine giugno 2021 ma bisogna richiedere il bonus entro il 31 dicembre), del taglio di ben 13 destinazioni a lungo raggio per tutto il 2021 da parte di British Airways, del Belgio che chiede ora il test all'ingresso per entrare proveniendo dall'Italia, del voli Covid-testd dagli USA all'Italia ora anche con Delta, della Romania che elimina la quarantena per chi arriva dall'Italia, della partenza di sei nuovi voli dall'aeroporto di Trapani, della nuova quarantena nazionale di un tre settimane in Polonia, della sperimentazione per il tracciamento dei dati dei passeggeri da parte di United Airlines, del test obbligatorio per l'ingresso in Serbia durante il periodo natalizio, di due nuove tratte easyJet dall'Italia per l'estate prossima e della proroga dell'iniziativa di Air France per i voli flessibili fino alla prossima estate.

Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro! - 6

STOP AI VOLI DA E PER IL REGNO UNITO, VIETATI GLI INGRESSI IN ITALIA

L'ordinanza del Ministero della Salute di ieri, domenica 20 dicembre, in risposta all'individuazione della nuova variante "inglese" del virus SARS-COV-2, ha bloccato con effetto immediato tutti i voli da e per il Regno Unito fino al 6 gennaio.

Disposto inoltre il divieto di ingresso per le persone che, nei 14 giorni precedenti, hanno soggiornato o transitato in Gran Bretagna o Irlanda del Nord.
Per coloro che al momento sono già in Italia ma che hanno soggiornato nei 14 giorni precedenti nel Regno Unito, è obbligatorio comunicare il proprio ingresso alla Asl competente e sottoporsi al test molecolare o antigenico.

La norma ha bloccato fin da ieri decine di voli tra Italia e Regno Unito, e crea ora un problema per i migliaia di italiani in procinto di tornare per Natale in Italia e ora rimasti bloccati. Molti altri paesi europei ed extraeuropei hanno comunque preso ieri la stessa decisione, sono allo studio ora le possibilità per permettere i rientri dei nostri connazionali con eventuali voli speciali.

Da segnalare che sempre ieri il Ministero della Salute ha comunque comunicato che il primo caso della variante "inglese" del virus è stata già individuato anche in Italia, più precisamente a Roma all'ospedale militare del Celio, proprio su un paziente da poco tornato dalla Gran Bretagna e atterrato a Fiumicino.

Inoltre buona parte dell'Inghilterra, compresa Londra, è ora in lockdown duro ed è stata eliminata la "finestra" di 5 giorni con l'allentamento delle restrizioni per Natale.

DECRETO NATALE, LE REGOLE PER IL PERIODO DELLE FESTE

Il decreto-legge 18 dicembre 2020 n. 172 ha modificato la normativa per il periodo delle festività, tra il 24 dicembre e il 6 gennaio, introducendo a seconda dei giorni un'aerea rossa e arancione con specifiche limitazioni in tutta Italia.

Ecco il calendario:

  • giorni festivi e prefestivi, quindi 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio: zona rossa
  • giorni feriali, quindi 28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio: zona arancione.

Nei giorni di zona rossa, al di fuori delle ore di coprifuoco (dalle 22 alle 5) sono consentiti gli spostamenti fuori dal proprio domicilio solo per motivi di lavoro, salute e necessità, o per raggiungere una delle poche attività commerciali che rimangono aperte (supermercati, negozi di alimentari e prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri). Consentita inoltre l'attività motoria nei pressi della propria abitazione e quella sportiva all'aperto ma solo in forma individuale. Restanio chiusi negozi, centri estetici, bar e ristoranti (consentito solo l'asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni).

Nei giorni di zona arancione sono consentiti liberamente gli spostamenti all'interno del proprio Comune, e per chi abita in un piccolo centro con meno di 5.000 abitanti anche fuori dal comune, entro un raggio di 30km e senza poter andare nella città capoluogo di provincia: negli altri casi gli spostamenti fuori dal proprio comune sono consentiti solo per ragioni di necessità, salute o urgenza. Rimangono le stesse limitazioni della zona rossa, con la differenza che sono aperti tutti i negozi, mentre bar e ristoranti sono chiuse con le stesse limitazioni.

Le deroghe a queste restrizioni riguardano le seconde case, che possono essere raggiunte sempre, in area arancione, se la casa si trova nello stesso comune, mentre se la regione è in fascia di rischio "giallo" dovrebbe essere consentito (così al momento chiariscono le Faq del governo) anche nel periodo delle feste, ad esclusione dei giorni 25 e 26 dicembre e 1° gennaio.

L'altra importante deroga riguarda, sia nei giorni di zona arancione che di zona rossa, la visita ad abitazioni private di amici e parenti: è infatti consentito lo spostamento con questa motivazione, tra le 5 di mattina e le 22 di sera, una sola volta al giorno per un limite di due persone, più eventuali minori di 14 anni o disabili.

REGIONI, ITALIA QUASI TUTTA "GIALLA" TRANNE DUE REGIONI

Pur senza una nuova ordinanza ma solo grazie alla scadenza delle disposizioni precedenti, il Ministero della Salute ha comunicato che la Provincia autonoma di Bolzano e le Regioni Campania, Toscana e Val d’Aosta da ieri passano dalla fascia di rischio arancione a quella gialla. Un'ordinanza della Regione Campania ha però prorogato autonomamente le restrizioni della zona arancione fino al 23 dicembre, per cui tutta l'Italia è ormai in fascia di rischio gialla salvo Campania (fino al 23) e Abruzzo che restano in fascia arancione. Da ricordare che in Veneto è in vigore l'ordinanza regionale n. 195 che limita lo spostamento tra comuni dopo le ore 14, con validità dal 19 dicembre al 6 gennaio.


Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro! - 4

PROROGA BONUS VACANZE

Vi ricordiamo che, se avete diritto al "bonus vacanze" varato quest'anno e non avete ancora usufruito dell'agevolazione, è possibile farne richiesta entro la fine dell'anno, utilizzando l'app IO che molti di noi hanno installato questo mese per avere accesso al cosiddetto "Cashback di Stato".

L'utilizzo del bonus vacanze, che offre un contributo per soggiorni in strutture turistiche in Italia, è stato infatti prorogato dal decreto Rilancio fino al 30 giugno 2021, ma per poter poi procedere alla prenotazione di una struttura turistica (che si può scegliere con calma successivamente) è necessario fare richiesta del bonus entro il 31 dicembre 2020.

BRITISH AIRWAYS, NEL 2021 TAGLIATE 13 ROTTE A LUNGO RAGGIO

La compagnia britannica British Airways ha deciso di tagliare ben 13 collegamenti a lungo raggio a partire dal 28 marzo 2021.

Cadono anche destinazioni importanti come Seychelles, Oman, Perù e Giappone.

Mentre 3 rotte (Sydney, Bangkok e San José) saranno solo sospese fino ad almeno il 30 ottobre 2021, le seguenti rotte sono invece cancellate: Pittsburgh, Calgary, Charleston, Seoul, Durban, Dammam, Lima, Osaka, Kuala Lumpur, Seychelles, Abu Dhabi, Muscat, Jeddah.

BELGIO, TORNA IL TEST OBBLIGATORIO PER L'INGRESSO

A partire dal 25 dicembre vigerà l'obbligo, per chi arriva in Belgio proveniente da una zona "rossa" (si può vedere l'apposita cartina a colori, l'Italia è tutta inserita nella fascia rossa) di presentare il risultato negativo di un test effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Belgio.

Per l'inizio del 2021 sono state annunciati rafforzamenti delle restrizioni all'ingresso, con quarantena obbligatoria di 7 giorni e test a segiuire per chi rientra da una zona rossa.

VOLI COVID-TESTED DAGLI USA, PARTE ANCHE DELTA AIRLINES

Sono partiti il 19 dicembre i voli Covid-tested di Delta Air Lines da Atlanta a Roma, che seguono la simile sperimentazione di Alitalia.

Con 3 voli a settimana previsti, i voli permetteranno ai passeggeri di evitare la quarantena fiduciaria prevista all'arrivo in Italia. Si tratta di un programma sperimentale realizzato grazie ad una collaborazione tra Aeroporti di Roma, l’Aeroporto Internazionale Hartsfield-Jackson di Atlanta, Regione Lazio e Ospedale Spallanzani di Roma.

I voli saranno operati sabato, martedì e giovedì. I passeggeri devono ricevere tre test negativi – inclusi due test prima di partire. All’arrivo a Fiumicino, verrà loro chiesto di recarsi nell’area di screening all’interno del terminal aeroportuale, dove il personale medico somministrerà loro un test antigenico rapido. Se il risultato sarà negativo, non dovranno sottoporsi a quarantena.

Per Mario Troncone, ad di Aeroporti di Roma, "l’obbiettivo di questa iniziativa rimane lo stesso: sperimentare soluzioni che garantiscano maggiore sicurezza e comfort ai passeggeri e che diventino un protocollo di viaggio permanente già per la stagione estiva 2021. Il nostro auspicio, quindi, è che i corridoi Covid-tested siano ulteriormente implementati, poiché li consideriamo un sistema efficace per garantire la sicurezza dei flussi di passeggeri e permettere il rilancio del traffico aereo, in particolare quello intercontinentale, strategico per il Paese”.

ROMANIA, ELIMINATA LA QUARANTENA DALL'ITALIA

Con l’aggiornamento del 17 dicembre, l’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica romeno ha inserito l’Italia nella lista dei Paesi con tasso di infezione da Covid-19 inferiore a quello registrato in Romania.

Di conseguenza dal 18 dicembre 2020 ai viaggiatori provenienti dall’Italia, o che vi abbiano soggiornato nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Romania, non sarà più richiesto di osservare un periodo di isolamento di 14 giorni.

Lo stato di allerta è stato prorogato l'11 dicembre per altri 30 giorni in tutto il Paese.

AEROPORTO DI TRAPANI, PARTONO I NUOVI VOLI PER 6 DESTINAZIONI

Dal 18 dicembre sono ripresi i voli per la continuità territoriale dall’aeroporto di Trapani Birgi. L'ENAC ha infatti inviato alle compagnie aeree che hanno vinto il bando lo schema della convenzione per i prossimi tre anni.

Tayaranjet servirà le rotte da e per Ancona, Perugia e Trieste, mentre Albastar quelle da e per Brindisi, Napoli e Parma.

All'aeroporti di Trapani è iniziata nel frattempo la procedura sperimentale per offrire tamponi rapidi Covid-19 gratuiti a tutti i passeggeri in arrivo. Il test permette di dare l'esito in 15 minuti, ma se il passeggero è già in possesso di tampone negativo entro le 48 ore precedenti non dovrà sottoporsi nuovamente al test.

QUARANTENA IN POLONIA

Prevista per il periodo compreso tra il 28 dicembre 2020 e il 17 gennaio 2021 una quarantena nazionale in Polonia, che prevede, tra l’altro, una quarantena di 10 giorni per coloro che arrivano in Polonia con trasporto pubblico.

UNITED AIRLINES, SPERIMENTAZIONE PER IL TRACCIAMENTO DEI PASSEGGERI

United Airlines ha avviato un programma sperimentale per permettere il tracciamento e raccogliere tutte le informazioni di contatto dei passeggeri dei suoi voli, sia domestici che internazionali.

Il programma, in collaborazione con il Center for Disease Control and Prevention (CDC), funziona all'inizio su base volontaria: ai passeggeri verrà chiesto in fase di check-in di fornire informazioni aggiuntive come e-mail, numero di telefono e indirizzo di destinazione. Nei prossimi giorni la sperimentazione sarà estesa a tutti i voli United.

SERBIA, TEST ALL'INGRESSO NEL PERIODO NATALIZIO

Le Autorità serbe non pongono limitazioni all’ingresso per chi proviene direttamente dall’Italia, ma è stato disposto che tutti coloro che faranno ingresso nel Paese dal 20 dicembre 2020 fino al 10 gennaio 2021 dovranno esibire un test PCR negativo, risalente a non oltre le 48 ore antecedenti. La misura è obbligatoria per i cittadini stranieri non residenti.

AIR FRANCE, VOLI FLESSIBILI GRATUITI FINO ALL'ESTATE

L'iniziativa Air France Protect, prevista finora fino a marzo 2021, verrà estesa fino a coprire tutta la prossima estate, fino a fine settembre, dando la possibilità di annullare o modificare grauitamente il biglietto senza dover fornire giustificazioni.

EASYJET, DUE NUOVE TRATTE DALL'ITALIA PER L'ESTATE

easyJet ha annunciato due nuove tratte per la stagione estiva 2021.

Dal 1° luglio al 5 settembre sarà attivo infatti il volo da Milano Malpensa per Creta, mentre già dal 4 maggio e fino al 30 ottobre sarà operativa la tratta Cagliari - Londra Gatwick, operativa tra il martedì e il sabato.

Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro! - 2

Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro!

Coronavirus e viaggi: vietati i voli e gli ingressi dal Regno Unito, decreto Natale e tanto altro!