Varie

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome!

Autore , 30 marzo 2020 ore 18:32

Cari Pirati, anche PiratinViaggio aderisce alla campagna #iorestoacasa.

Già da lunedì 9 marzo abbiamo pubblicato la nostra dichiarazione d'intenti sul nostro nuovo modo di lavorare in questa fase di emergenza. Inoltre aderiamo anche alla campagna #iorestoinitalia per la prossima estate, come forma di supporto dell'economia italiana e delle nostre piccole imprese turistiche.

Ma che fare in questo periodo, costretti a casa? Oltre a sognare un po' con le nostre offerte per l'estate e l'autunno, alcune anche con date flessibili o cancellazione gratuita, proviamo ad aiutarvi a passare questo tempo che sembra essere sospeso.

Da due settimane stiamo pubblicando ogni giorno, anche per aiutarvi viaggiando un po' con la fantasia, un viaggio nelle regioni d'Italia per riscoprire il nostro Belpaese. Nessuna pretesa di obiettività, sarà una selezione personale e con tante foto per rivedere o scoprire gli angoli più belli del nostro Paese.

Dopo l'Abruzzo, l'Emilia-Romagna, la Sardegna, il Piemonte, la Puglia, la Toscana, la Lombardia, la Basilicata, le Marche e il Friuli-Venezia Giulia, oggi è il turno del Lazio, la terra della nostra reginetta di Instagram, giuliasenzanome, nonché dove ha vissuto per tanti anni il nostro Pirata Tribordo!

E domani è il turno della Calabria: scriveteci i vostri suggerimenti!


1. Civita di Bagnoregio e i borghi più belli d’Italia

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 24

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 22


Il Lazio ha ben 21 borghi della rete Borghi più belli d'Italia, e tutte le province sono ben rappresentate: non possiamo non citare Atina, Sperlonga, San Felice Circeo, Castelgandolfo, Subiaco, Sutri e i borghi del retino come la sfortunata Amatrice, Castel di Tora, Greccio.
Ma, se dobbiamo proprio sceglierne uno rappresentativo, non possiamo che parlare di Civita, la città che muore, costruita su uno sperone di tufo che si consuma di anno in anno, cui si accede tramite un unico spettacolare ponte. Situata al centro della bellissima valle dei Calanchi, Civita ospita solo 11 abitanti ma negli ultimi anni ha acquisito, anche grazie ad iniziative di solidarietà di artisti e associazioni, una certa notorietà anche internazionale, per la sua storia e per la sua posizione scenografica.

Il consiglio di Calascio: sono arrivato a Civita di Bagnoregio quasi per caso, senza sapere molto sulla storia del paese, ma forse proprio perché non avevo aspettative sono rimasto profondamente colpito dalla bellezza struggente di questo luogo: mi è davvero rimasto nel cuore.

2. Tivoli e le sue ville
Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 20



Se non fosse offuscata dalla vicinanza di Roma, Tivoli sarebbe probabilmente una delle principali destinazioni turistiche del nostro Paese: un borgo medievale in posizione panoramica che ospita due delle più belle ville d'Italia, Villa d'Este e Villa Gregoriana, e un'area archeologica come Villa Adriana (120 ettari dichiarati Patrimonio UNESCO) che il mondo ci invidia.

Il consiglio di Tribordo: se visitate Roma e la sua provincia d'estate, non perdete l'occasione di visitare Villa Adriana in questo periodo: le giornate sono più lunghe e potete ammirare i resti della villa con la luce del tramonto, e soprattutto assistere ad uno dei tanti spettacoli che si tengono nell'area archeologica, assolutamente consigliati (spesso è presente anche un servizio di bus a/r dal centro di Roma).

Il rircordo di Bauletto: un ricordo della mia infanzia che porto nel cuore è quello di una gita fatta alle elementari a Villa d’Este. Le sue mille fontane zampillanti sono uno spettacolo davvero meraviglioso e vivamente consigliato a tutti, adulti e bambini.

3. Roma, la grande bellezza

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 18

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 16

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 14

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 12

Non c'è certo bisogno di dirvi cosa vedere in una città come Roma, dove storia, cultura, arte si sovrappongono e formano strati di bellezza che nemmeno le ingiurie della modernità (il traffico, i mezzi pubblici, i rifiuti, lo smog) riescono a scalfire più di tanto. Magari vi segnaliamo qualcosa di meno noto ma che vale la pena di visitare, dopo che vi siete rifatti gli occhi con le vestigia della Roma antica, medievale o rinascimentale: parchi come Villa Borghese o Villa Celimontana; quartieri da scoprire a piedi come Garbatella, l'Aventino o il quartiere Coppedè; una passeggiata lungo le banchine del Tevere, magari per ammirare il bellissimo murale di William Kentridge; la Casina delle Civette a Villa Torlonia; la Porta Alchemica a Piazza Vittorio Emanuele; il Giardino degli aranci.

Il consiglio di Tribordo: consigli per il miglior street food della Capitale: i gelati di Fatamorgana, i trapizzini, il mercato gourmet di Testaccio, la pizza rossa del forno di Campo de' Fiori e l'immancabile granita di caffè con panna a due passi dal Pantheon, nella torrefazione Casa del Caffè Tazza d'Oro.

Il ricordo di Hook: Circo Massimo, 9 luglio 2006, una data carissima a tutti noi. Io ho avuto la fortuna di guardare la finale con boh, 1, 2 milioni di altri italiani. Al gol di Grosso si è scatenato il putiferio, andato avanti sino all’alba in tutte le vie della Capitale. Ho incontrato a notte fonda Massimo Lopez da solo, con la sua telecamerina che riprendeva il delirio attorno a sé e fatto il bagno in mutande in una delle fontane di Piazza Navona (scusatemi)!

Il consiglio di Spadino: Roma è piena di luoghi magici ma uno dei miei preferiti è sicuramente l’Appia Antica. Un vero viaggio nel tempo, immersi tra natura, monumenti e ville antiche che ti lasciano letteralmente a bocca aperta ad ogni passo. Ogni volta che ritorno a Roma intraprendo questo cammino meraviglioso a piedi, partendo dal Circo Massimo arrivando fino all’aeroporto di Ciampino, in tempo per prendere l’aereo di ritorno a casa!

Scelto anche da voi! Grazie per i vostri suggerimenti

4. La vostra scelta: Sperlonga, Gaeta e il Circeo





Il Lazio non è certo rinomato per il mare, ma c'è per fortuna un'importante eccezione nel litorale: il tratto di mare che va da Sperlonga a Gaeta è davvero da non perdere. Oltretutto in questa zona le attrazioni, oltre alla bellezza del mare, non mancano certo: dai borghi scenografici come la stessa Sperlonga all'incredibile Villa di Tiberio, dal Parco Nazionale del Circeo che regala scorci mozzafiato a tutti gli amanti del trekking alla meraviglia della Montagna Spaccata di Gaeta.
Senza dimenticare, sempre in provincia di Latina ma un po' più all'interno, due gioiellini come il borgo di Sermoneta e i giardini di Ninfa.

Il ricordo di giuliasenzanome: Gaeta e la Montagna Spaccata sono d'obbligo sicuramente. La prima volta che ci sono stata mi ricordo che appena arrivati ci siamo diretti verso la spiaggia, proprio quella sotto la Montagna Spaccata: peccato che fosse nuvoloso ed aveva piovuto, quindi mi rodeva tantissimo perché erano i miei unici 2 giorni di mare... ma poi, magicamente, appena arrivata in spiaggia si è aperto tutto, arcobaleno completo, io in lacrime mi sono buttata nel mare, era stupendo!

Il consoglio di Tribordo: i Giardini di Ninfa meritano assolutamente una visita: gli 8 ettari attorno al tempietto dedicato alle Ninfe Naiadi sono una vera e propria oasi, con piante da tutto il mondo. Attenzione, il giardino non è aperto tutti i giorni, controllate sul sito e visitatelo possibilmente in primavera o in autunno.

Il più votato da voi Pirati! Grazie per i vostri suggerimenti

5. Martignano e gli altri laghi

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 10


Il lago di Martignano è un piccolo gioiellino, un lago vulcanico a circa un'ora da Roma che si trova all'interno dell'area protetta del parco naturale regionale. Non è possibile raggiungerlo con mezzi propri se non sfruttando gli ingressi di uno degli agriturismi presenti o i mezzi di trasporto per la spiaggia libera. La sua caratteristica è l'assenza totale di costruzioni, per cui a parte i già citati agriturismi, è solo la vegetazione a circondare le acque del lago, tra l'altro Bandiera Blu nel 2018.
Ma naturalmente sono diversi i laghi che meritano una visita nel Lazio: dal lago di Bracciano a quello di Bolsena, da quello di Vico a quello del Salto, dai due laghi dei Castelli Romani a quello del Turano: c'è solo l'imbarazzo della scelta!

Il consiglio di Tribordo: per Martignano consiglio di accedere passando dall'agriturismo il Castoro: la spiaggia con le amache è un vero toccasana, così come il piccolo chiosco che all'ora di pranzo vi attira con il profumo della sua favolosa griglia! A Nemi invece, dove d'estate si gode di una temperatura invidiabile, non perdetevi le famose fragoline di bosco, da gustare ovviamente vista lago!

6. Viterbo, le terme e la Tuscia viterbese
Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 8




Viterbo e il suo magnifico centro storico medievale è assolutamente da visitare, senza dimenticare che, oltre ai suoi tesori storico-artistici, ha da offrire delle bellissime terme per tutti i gusti e tutte le tasche, dalle pozze libere alle Terme dei Papi.
Ma fare base a Viterbo è una buona idea anche per visitare i borghi della Tuscia viterbese, una costellazione di luoghi senza tempo che meriterebbero un'intera vacanza: da Calcata a Bolsena, da Caprarola a Sutri, dal gioiello di Palazzo Farnese a Caprarola a Vulci, senza dimenticare la ferrovia abbandonata Capranica - Civitavecchia, uno scenografico percorso ciclabile e pedonale adatto a tutti.

Il ricordo di Bauletto: il primo viaggio che ho fatto tre mesi dopo la nascita di mio figlio è stato un on the road tra Lazio, Toscana e Liguria. Tre luoghi del Lazio mi hanno colpito per la loro bellezza e unicità. Bomarzo e i suoi giardini mostruosi, Civita di Bagnoregio, il paese che muore, che penso tutti conoscano, ma sopratutto Calcata. E’ un posto magico, dall’atmosfera surreale, in cui sembra di essere tornati in un’altra epoca, non a caso ci si sono rifugiati tanti artisti che hanno aperto qui le loro botteghe. Perdetevi nel silenzio dei suoi vicoletti!

Scelto anche da voi! Grazie per i vostri suggerimenti.

7. Isola Liri, Anagni e il Frusinate


La provincia di Frosinone, spesso identificata con la Ciociaria, è ricca di borghi medievali che meritano una visita: Isola Liri è uno dei più belli, con la sua cascata che troneggia insieme al Castello Boncompagni-Viscogliosi, e Anagni è da vedere se non altro per la cattedrale con i suoi magnifici mosaici. Però non dimenticate Sora e il suo castello, Alatri, Aquino, Fiuggi, Roccasecca, Trevi e Vico.

Il consiglio di Tribordo: Isola Liri è un ottimo paese anche dove fermarsi per un aperitivo o per la cena: sono tanti i ristoranti o i pub che si affacciano con vista sulla cascata, che la sera ha anche una suggestiva illuminazione.

8. Tarquinia e l'Etruria

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 6

Situata tra Viterbo e Roma, Tarquinia è una città che non deve mancare nel bagaglio di ogni viaggiatore, se non altro per capire meglio quella parte ancora per certi versi misteriosa della nostra storia relativa agli Etruschi. La Necropoli di Montarozzi è un luogo di arte sublime, patrimonio UNESCO, ma non bisogna dimenticare il Museo Nazionale Etrusco e il sito di Gravisca. Ma Tarquinia è anche un centro medievale dal grande fascino, senza parlare della Riserva Naturale delle Saline!
E già che ci siete, andate a dare un'occhiata anche a Cerveteri e al bellissimo castello di Santa Severa!

9. Le isole ponziane

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 4

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome! - 2


Abbiamo parlato del mare e in particolare del tratto di litorale tra Gaeta e Sperlonga, ma un discorso a parte lo meritano le isole ponziane. Ponza, Palmarola, Zannone, Gavi, Ventotene e Santo Stefano sono raggiungibili in traghetto o aliscafo da Formia, Anzio, Terracina, San Felice Circeo, Napoli, Pozzuoli e Ischia.
Si tratta di isole molto piccole che regalano però un mare cristallino, un vero paradiso per amanti di immersioni e snorkeling, oltre a faraglioni, romantiche calette e scorci davvero indimenticabili. A Ponza consigliao almeno le spiagge di Chiaia di Luna, quella di Lucia Rosa e la spiaggia del Frontone, ideale per l'aperitivo sui barchini.

10. I Castelli Romani




I Castelli Romani sono un'insieme di borghi arroccati sui Colli Albani, rifugio dei romani fin dal XIV secolo e oggi una delle mete turistiche più visitate della regione. Immersi in un Parco Regionale di oltre 10.000 ettari, i Castelli sono innanzi tutto meta privilegiata della scampagnata domenicale dei romani: la "gita fuori porta" è spesso proprio una "gita ai Castelli"!. Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Frascati, Grottaferrata, Lanuvio, Marino, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca di Papa, Rocca Priora, Velletri: qualunque sia la vostra scelta, i Castelli vi accoglieranno con centri medievali, ville e palazzi storici, parchi, siti archeologici, ottimo cibo e naturalmente tanto vino, senza dimenticare i percorsi naturalistici e i due splendidi laghi vulcanici di Albano e Nemi.

Il consiglio di giuliasenzanome: sono nata e cresciuta a Frascati e la prima cosa che mi viene in mente della mia città sono le ciambelle al mosto che si fanno durante la vendemmia, quando papà le ordinava il fornaio e le portava calde insieme alla pizza bianca. Siamo famosissimi in tutto il mondo per il vino bianco e la porchetta (sì, si fa ad Ariccia e noi la prendiamo da lì) ma il nome fraschetta (osteria) indovinate da dove viene? E poi naturalmente il Tuscolo, il parco proprio in cima alla collina da dove parte la Tuscolana (Tusculum): lì da ragazzi ci si va per qualsiasi occasione: un barbecue, Pasquetta, il 1° maggio, il 2 giugno, ogni scusa è buona!

Il consiglio di Tribordo: non perdete la bellissima "infiorata" di Genzano di Roma!

Extra: il Parco dei Mostri

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome!

Il Parco dei Mostri di Bomarzo è un luogo unico al mondo, dove miti, leggende, mostri e personaggi della letteratura si fanno basalto e muschio. Detto anche Sacro Bosco o Villa delle Meraviglie, il sito, risalente al XVI secolo, si trova a Bomarzo, in provincia di Viterbo, e si estende per 3 ettari, immerso in una foresta. Qui sculture e architetture ignorano volutamente e le regole estetiche o quelle della prospettiva, proprio per creare una sensazione di disagio e confusione nel visitatore. Non perdetelo!

GUARDA LE NOSTRE OFFERTE NEL LAZIO

Le regioni d'Italia secondo noi Pirati: scopri il Lazio, la terra di giuliasenzanome!