Varie

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani!

Autore , 26 luglio 2020 ore 14:31

Cari Pirati, in questa fase 3 siamo tutti un po' avidi di buone notizie sulle nostre agognate vacanze, su come e quanto potremo viaggiare a partire dall'estate ormai arrivata.

Noi di PiratinViaggio vi terremo naturalmente aggiornati su tutte le novità, perché prima o poi #torneremoaviaggiare! Questa nuova rubrica si chiama Pirati, buone notizie: perché ogni notizia che ci riavvicina alla normalità e ci permette di tornare a viaggiare in sicurezza è una buona notizia!


Oggi vi parliamo di uno dei Paesi da voi più amati, soprattutto da quando è possibile arrivarci con comodi voli diretti low cost: la Giordania.

Dopo la chiusura degli aeroporti e delle frontiere dal 17 marzo, la Giordania ha affrontato bene la pandemia, con poco più di 1.000 contagi, e già a giugno aveva riaperto Petra al turismo interno e aveva inoltre ricevuto il marchio "Safe Travel" del World Travel & Tourism Council che identifica le destinazioni turistiche più sicure dove poter viaggiare.

Ora però è il turno della riapertura al turismo internazionale, compresi gli aeroporti e l'ingresso dei turisti italiani.

Il Governo ha infatti annunciato la riapertura degli aeroporti e voli internazionali in maniera graduale a partire da agosto, e ha stilato una lista di paesi con "semaforo verde" che comprende oltre all'Italia anche Austria, Canada, Cina, Cipro, Danimarca, Estonia, Georgia, Germania, Groenlandia, e poi ancora Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malesia, Malta, Monaco, Nuova Zelanda, Norvegia, Svizzera, Taiwan e Thailandia.

Rimangono chiuse invece le frontiere terrestri e marittime.

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani! - 6

Per entrare in Giordania però bisognerà rispettare comunque una serie di condizioni:

  • ottenere un QR code dopo la registrazione al portare Visit Jordan
  • presentare un test PCR effettuato al massimo 3 giorni prima della partenza
  • sottoporsi ad un nuovo test PCR all'arrivo, con un costo di 40 JOD (circa 50 euro), e attendere l'esito negativo prima di poter lasciare l'aeroporto
  • stipulare una polizza sanitaria che copra tutta la durata del soggiorno in Giordania
  • iscriversi all'applicazione "Aman" per il tracciamento dei casi nel Paese

Ricordiamo comunque che la legislazione italiana prevede il divieto, almeno fino al 31 luglio, di spostamenti per turismo in Paesi al di fuori dell'area UE o Schengen, e che in Giordania è tuttora attivo un coprifuoco notturno dall'1 di notte alle 6 di mattina.

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani! - 4

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani! - 2

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani!

Pirati, buone notizie! La Giordania riapre ai turisti italiani!