Varie

Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio!

Autore , 5 giugno 2020 ore 13:11

Cari Pirati, in questa fase 2 siamo tutti un po' avidi di buone notizie sulle nostre agognate vacanze, su come e quanto potremo viaggiare a partire dalla prossima estate.

Noi di PiratinViaggio vi terremo naturalmente aggiornati su tutte le novità, perché naturalmente prima o poi #torneremoaviaggiare. Questa nuova rubrica si chiama Pirati, buone notizie: perché ogni notizia che ci riavvicina alla normalità e ci permette di tornare a viaggiare in sicurezza è una buona notizia!


Cari Pirati, oggi vi portiamo sull'arcipelago con il mare più desiderato del mondo, quello delle Maldive.

Le frontiere chiuse al turismo internazionale da marzo hanno causato non pochi problemi ad una nazione che si basa molto sul turismo, in grado di generare circa un terzo del PIL dell'arcipelago: per il Ministro del Turismo Ali Waheed, l'impatto dell'emergenza COVID-19 è stato per le finanze delle Maldive ben peggiore dello tsunami del 2004 o della crisi finanziaria del 2008.

Ora le Maldive si preparano alla riapertura al turismo internazionale, prevista a partire dal 1° luglio. Lo ha annunciato una circolare dello stesso Ministero del Turismo, che ha da poco autorizzato i dipendenti dei resort a raggiungerli per tutte le operazioni di preparazione alla riapertura.

Il Ministero sta mettendo a punto un pacchetto di misure per la sicurezza, in modo da assegnare ai resort una Safe Tourism Resort License che garantirà che tutte le misure di sicurezza di cui si discute (area dedicata alla quarantena, misure di distanziamento sociale, uso dei dispositivi di protezione individuale, procedure di igienizzazione, presenza di un medico residente, ecc.) siano effettuate. Per quanto riguarda gli hotel e le guesthouse, il percorso per loro prevede l'apertura a partire dal 1° di agosto.

Anche i turisti dovranno sottostare a delle regole. Se la misura più contestata, quella di una tassa di ingresso di 100 dollari, è stata successivamente smentita, sono allo studio altre richieste come quella di un certificato negativo al test COVID-19 non più vecchio di 14 giorni, test che sarà ripetuto all'arrivo a Malé.
Inoltre non è ancora chiaro anche se, con la ripresa dei voli internazionali a luglio, la riapertura sarà generalizzata o se alcuni paesi saranno inizialmente esclusi. Inizialmente l'apertura riguarderà senz'altro l'Asia e il Medio Oriente, e Emirates, Etihad e Qatar stanno già preparando i nuovi collegamenti, ma dovrebbe poi estendersi gradualmente anche all'Europa. Non appena ci saranno notizie ufficiali al riguardo, presumibilmente nell'arco delle prossime due settimane, vi aggiorneremo tempestivamente!


Nel frattempo, in questi mesi di lockdown alcuni resort sono rimasti aperti perché alcuni ospiti (meno di 500 in totale) non avevano modo di tornare nel loro paese di origine per il blocco dei voli e sono stati costretti ad una quarantena dorata.


Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio! - 6

Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio! - 4

Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio! - 2

Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio!


Pirati, buone notizie! Le Maldive vogliono riaprire al turismo da luglio!