Varie

Regno Unito: 5.000£ di multa (5.800€) per chi va all'estero in vacanza durante il travel ban!

Autore , 27 marzo 2021 ore 12:27

Cari Pirati, il Regno Unito si era già distinto per una legislazione molto dura per i rientri dall'estero non autorizzati dai Paesi con rischio di contagio alto (vedi questo articolo che spiega il sistema dei 3 tamponi e quarantena in hotel a spese del viaggiatore), ma ora si è deciso di punire chiunque parta per l'estero senza valido motivo.

Il pacchetto di misure che sarà approvato dal Parlamento inglese giovedì prevede infatti da un lato una serie di riaperture che allenteranno il lockdown, ma dall'altro il pugno durissimo per i viaggi per turismo all'estero.

Il travel ban per i viaggi all'estero verrà infatti rinforzato da una legge che prevede ben 5.000£ di multa (circa 5.800€) per chi proverà a forzare il blocco viaggiando all'estero per motivi diversi da quelli accettati, ovvero lavoro, studio o salute.

Regno Unito: 5.000£ di multa (5.800€) per chi va all'estero in vacanza durante il travel ban!

Secondo l'attuale piano di allentamento delle restrizioni, la data prevista per poter partire dal Regno Unito verso l'estero è il 17 maggio, ma l'aumento dei contagi e i ritardi nella campagna vaccinale in Europa potrebbero far slittare questa data almeno a giugno.

Il consigliere governativo Neil Ferguson, dell'Imperial College di Londra, ha detto che le misure restrittive per l'estero dovrebbero essere allentate più lentamente delle restrizioni nazionali: "penso in modo prudente, e per non correre rischi al momento, penso che dovremmo pianificare le vacanze estive nel Regno Unito, non all'estero". Il prof. Ferguson ha anche criticato le esenzioni che consentono i viaggi all'estero e ha suggerito che tutti dovrebbero essere soggetti a test obbligatori entrando nel Regno Unito. I motivi consentiti per i viaggi all'estero attualmente includono lavoro, volontariato, istruzione, esigenze mediche e partecipazione a matrimoni o funerali.

Anche il ministro della Salute Matt Hancock ha detto che le restrizioni sui viaggi all'estero per turismo sono necessarie per evitare l'importazione di un gran numero di casi e nuove varianti che potrebbero mettere a rischio il buon esito della campagna vaccinale.

Lo stesso primo ministro Johnson ha avvertito di non farsi nessuna illusione che la Gran Bretagna subirà gli effetti dell'aumento dei contagi in Europa, tanto che Lord Bethell, uno dei suoi ministri, ha detto che tutta Europa potrebbe entrare nella "lista rossa" dei paesi con i tassi di contagio più alto e maggiori limitazioni (come la famigerata quarantena in hotel all'arrivo in UK), anche se nulla è stato ancora deciso al riguardo. Il prossimo aggiornamento della lista rossa dovrebbe avvenire il 12 aprile.

Che ne pensate, Pirati?

Regno Unito: 5.000£ di multa (5.800€) per chi va all'estero in vacanza durante il travel ban!