Varie

Royal Caribbean cerca volontari per crociere (gratuite) di test. E tu, lo faresti?

Autore , 22 novembre 2020 ore 8:33

Cari Pirati, nonostante tutto ciò che è successo all'inizio dell'anno con la pandemia, la voglia di crociera non sembra essersi sopita, anzi!

Mesi di stop forzato devono aver alimentato invece il desiderio di tornare a solcare i mari circondati dal lusso, se è vero quello che sta succedendo negli Stati Uniti.

Mentre infatti in Italia le crociere sono ripartite quest'estate, pur tra mille divieti e tante precauzioni, uno dei mercati più importanti al mondo, quello statunitense, è rimasto al palo seguendo le indicazioni del CDC (Centers for Disease Control and Prevention).

Recentemente però il CDC ha ritirato il suo divieto all'attività crocieristica, stilando un protocollo seguendo il quale le navi potranno gradualmente ripartire.

Ecco allora spiegato quando sta succedendo: Royal Caribbean, che controlla da sola un quarto del mercato mondiale delle crociere, ha colto la palla al balzo e ha creato un gruppo Facebook chiamato "Volunteers of the Seas":

Royal Caribbean cerca volontari per crociere (gratuite) di test. E tu, lo faresti?

La compagnia cercava insomma volontari per una serie di crociere di test che serviranno a mettere alla prova il protocollo di sicurezza e ad ottenere il via libera definitivo da parte del CDC.

Mentre alle prime notizie non ufficiali la compagnia era stata inondata da ben 3.000 messaggi e-mail, dopo una solo settimana dalla creazione del gruppo e della pubblicazione del form online dove lasciare i propri dati, addirittura 100.000 persone si sono già candidate per le crociere test!

Ecco come ha reagito il presidente e CEO di Royal Caribbean, Michael Bayley:

And just like that...100,000 people have volunteered. We can’t wait to start this next phase with you all! 🚢 ⚓️

Pubblicato da Michael Bayley su Domenica 15 novembre 2020

Ma cosa succederà in queste crociere di test? Saranno a tutti gli effetti delle simulazioni di crociere reali, con al posto di viaggiatori paganti dei volontari e dipendenti di Royal Caribbean. Le prime potrebbero partire già a dicembre, e i passeggeri effettueranno un test rapido Covid-19 prima e dopo l'imbarco.

Le attività che sono dovranno essere sottoposte a test, secondo il protocollo del CDC, prevedono le procedure di imbarco e disimbarco, le attività a bordo come cene o spettacoli, le escursioni, un test di evacuazione, test di isolamento dei positivi in apposite stanze, test di quarantena. Naturalmente dovranno essere rispettate le norme del distanziamento sociale, della disinfezione di superfici e mani e l'uso della mascherina.

Per partecipare bisogna avere almeno 18 anni e non avere problemi di salute pre-esistenti.

Che dite Pirati, voi partecipereste ad una di queste crociere?

Se siete interessati lasciate i vostri dati qui!

Royal Caribbean cerca volontari per crociere (gratuite) di test. E tu, lo faresti?