Varie

Voli Covid-tested, parte la sperimentazione che evita la quarantena tra New York, Atlanta e Malpensa

Autore , 14 marzo 2021 ore 12:31

Come già previsto dall'ultimo DPCM del 2 marzo, la sperimentazione dei voli Covid-tested, partita lo scorso settembre sui alcuni voli Alitalia, grazie agli ottimi risultati (solo 5 positivi su 3824 passeggeri arrivati a Roma Fiumicino da New York e Atlanta, ve ne abbiamo parlato qui) verrà estesa anche ad altre destinazioni extra UE, quelle più penalizzate dalle attuali restrizioni

Con l'ordinanza del Ministero della Salute c'è quindi il via libera anche per l'altro grande hub aeroportuale nazionale, quello di Milano Malpensa. Ora quindi chi arriverà a Malpensa provenendo da New York o Atlanta potrà, seguendo il protocollo in vigore, evitare la quarantena obbligatoria.

I passeggeri sono tenuti consegnare al vettore all'atto dell'imbarco il risultato negativo di un test Covid-19 molecolare o antigenico, effettuato non più tardi di 48 ore prima dell'imbarco, per poi sottoporsi ad un nuovo tampone (anche antigenico) all'arrivo a Malpensa. Nel caso di mancato imbarco per un risultato positivo, è previsto ovviamente il rimborso del biglietto aereo o l'emissione di un voucher valido 18 mesi. A bordo degli aerei sarà inoltre richiesto ai passeggeri l’uso della mascherina chirurgica per l’intera durata del volo.

L’esito positivo della sperimentazione permetterà di adottare il protocollo anche nella stagione estiva, favorendo gli spostamenti tra Italia e Stati Uniti. Armando Brunini, ad di SEA, afferma che “il risultato è stato frutto di un impegno congiunto con i Ministeri della Salute e dei Trasporti assieme alla Regione Lombardia, che ringraziamo per il lavoro di questi mesi. Milano New-York è la destinazione intercontinentale con maggior numero di frequenze e di passeggeri. Ci auguriamo che questa sperimentazione sia il primo passo per un allargamento delle destinazioni Covid-Tested che riteniamo fondamentali per sostenere il traffico in questo periodo ancora molto difficile della pandemia”.

A beneficiare della sperimentazione potrebbero essere i voli operati da Delta Air Lines, American Airlines ed Emirates. Ricordiamo però che al momento la normativa italiana vieta i viaggi per turismo negli Stati Uniti, almeno fino al 6 aprile: sono permessi solo voli per motivi di lavoro, studio o sanitari. Anche Neos, la compagnia aerea italiana del gruppo Alpitour, ha chiesto al Dipartimento dei trasporti americano il via libera per operare voli passeggeri, charter e cargo tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti, magari per coprire il vuoto lasciato da Air Italy e Norwegian.

Voli Covid-tested, parte la sperimentazione che evita la quarantena tra New York, Atlanta e Malpensa - 2

Voli Covid-tested, parte la sperimentazione che evita la quarantena tra New York, Atlanta e Malpensa

Voli Covid-tested, parte la sperimentazione che evita la quarantena tra New York, Atlanta e Malpensa