Luggage, Luggage and bags
Varie

Bagaglio a mano in aereo sempre più a pagamento

Altre 2 compagnie aeree low cost cambiano le regole per portare il trolley a bordo: ora è quasi ovunque a pagamento!

Tribordo
Pubblicato da
Tribordo
21/11/2021
Condividi

Esattamente 4 anni fa Ryanair, la più grande compagnia low cost d'Europa, prese una decisione che fece scalpore: il trolley a bordo diventava a pagamento.

Alla ricerca di sempre nuovi modi per guadagnare dai cosiddetti servizi ancillari, la mossa di Ryanair sembrava decisamente troppo ardita, suscitando critiche da parte dei clienti e anche delle compagnie aeree concorrenti. Ma il vulcanico CEO della low cost irlandese, Michael O’Leary, dichiarò con sicurezza che prima o poi anche la concorrenza avrebbe seguito l'esempio di Ryanair.

E se Wizz Air effettivamente ha adottato subito la stessa misura, mentre Volotea ha aspettato fino a giugno 2020, resistevano ancora le altre due grandi low cost dei cieli europei, easyJet e Vueling. Ma entrambe hanno annunciato il cambiamento della loro policy sui bagagli nelle prossime settimane, per cui ora il passeggero su quasi tutti i voli low cost europei potrà portare a bordo solo un bagaglio di piccole dimensioni, mentre se vorrà portare a bordo (o a maggior ragione in stiva) un trolley o un bagaglio comunque più grande dovrà farlo a pagamento.

Vediamo meglio nel dettaglio, anche con un utile riepilogo delle condizioni delle varie compagnie.

Dettagli

Prima di tutto ricapitoliamo le condizioni delle tre compagnie low cost che avevano già reso il trolley a bordo a pagamento.

Per quanto riguarda Ryanair, la compagnia (vedi qui) permette l'imbarco gratuito solo di un bagaglio piccolo di dimensioni massime 40x20x25cm, da riporre sotto il sedile situato davanti al viaggiatore. Con l'acquisto dell'opzione "priorità e 2 bagagli a mano" (da 6€ a tratta, ma molto più spesso intorno ai 10-15€) è possibile portare anche un trolley a bordo (con dimensioni massime 55x40x20cm e peso massimo di 10kg). È possibile anche spedire in stiva un trolley delle stesse dimensioni massime e peso, al costo che parte da un minimo di 13€.

Sul fronte Wizz Air le regole (vedi qui) sono molto simili a quelle di Ryanair, cambiano solo le misure massime consentite per il piccolo bagaglio (40x30x20cm) e per il trolley (55x40x23cm), con quest'ultimo che può essere portato a bordo solo acquistando la Wizz Priority.

Per Volotea, stesse regole e dimensioni massime consentite rispettivamente di 35x20x20cm e 55x40x20cm, con imbarco prioritario necessario per portare a bordo anche il trolley.

Veniamo ora alle novità.

Easyjet aveva finora scelto una strada diversa: permetteva di portare a bordo un solo bagaglio a mano, ma nel suo caso si poteva trattare anche di un trolley e senza limiti di peso. Già da febbraio di quest'anno aveva però modificato la sua policy introducendo un sistema simile a quello di Ryanar, permettendo a bordo un solo bagaglio a mano piccolo (45x36x20 cm) e il trolley (56x45x25cm) solo con l'acquisto dei posti a pagamento "Up Front" o "Extra Legroom". Ora ha nuovamente modificato le regole, aggiungendo un'opzione aggiuntiva (sempre a pagamento) per portare il trolley, rivolto ai clienti che usano l'app easyJet per prenotare, ad un costo inferiore rispetto all'acquisto dei posti premium o della classe tariffaria più alta.

Infine la spagnola Vueling, che era rimasta l'unica tra le grandi compagnie low cost a permettere viaggiare con due bagagli a mano gratuiti (anche se non a bordo, perché il trolley doveva comunque essere consegnato prima dell'imbarco e spedito gratuitamente in stiva), ha annunciato che modificherà dal 23 novembre 2021 le regole dei bagagli. Rimane quindi gratuito solo il bagaglio piccolo (40x20x30cm), mentre chi vuole portare anche un trolley dovrà acquistare la tariffa Optima o superiore.

Che ne pensate, Pirati?