PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

  • Home
  • Lasciati ispirare
  • Se il tuo volo è in ritardo o è stato cancellato, scopri quali sono i tuoi diritti!
Autumn, Fall, Fall Travel

Aereo in ritardo? Scopri i tuoi diritti! ✈️

I ritardi dei voli possono essere fastidiosi e rovinare spesso l'inizio di una vacanza perfetta. Grazie al regolamento dei diritti dei passeggeri aerei (CE n. 261/2004), chi viaggia in aereo gode di una certa sicurezza giuridica riguardo al risarcimento, all'assistenza e all'alimentazione durante i tempi di attesa. I reclami possono essere presentati sia direttamente presso l'aeroporto che, successivamente alla compagnia aerea.

Scopri cosa ti spetta in caso di ritardo o cancellazione del volo!

Pubblicato da
Cipi·2/8/2023
Condividi

Cari Pirati, a chi non è mai successo di trovarsi in aeroporto per interminabili attese, dopo l'annuncio del volo in ritardo? O peggio, della cancellazione dello stesso?

Sicuramente è un'esperienza che mette a dura prova la pazienza di chiunque stia viaggiando, tuttavia è spesso possibile chiedere un risarcimento, scopri come!

Diritto al risarcimento in caso di ritardo del volo


A partire da un ritardo di 3 ore, i passeggeri hanno diritto a un risarcimento che varia da 250 a 600 euro a seconda della distanza del volo. Tuttavia, affinché il diritto al risarcimento sia effettivo, esistono certe condizioni e restrizioni. Ad esempio, il risarcimento previsto dal diritto dell'UE si applica solo ai voli che partono o arrivano in un Paese dell'UE o, se la compagnia aerea ha sede nell'UE. I voli di andata e ritorno e ogni tratta devono essere considerati separatamente.

Inoltre, la compagnia aerea deve essere ritenuta responsabile per il ritardo del volo. Causi eccezionali come maltempo, avvisi di sicurezza o scioperi del controllo del traffico aereo esonerano la compagnia aerea dall'obbligo di pagare un risarcimento, ma la responsabilità di assistere i passeggeri rimane. In alcuni casi, non ogni motivo tecnico dà diritto a un risarcimento e i passeggeri potrebbero ancora dipendere dalla discrezione della compagnia aerea. D'altra parte, se i voli sono stati prenotati insieme e un ritardo del volo causa la perdita di un volo di coincidenza, i passeggeri hanno diritto al risarcimento.

A quanto ammonta il risarcimento?

L'importo del risarcimento è graduato e dipende dalla distanza del volo. Le tratte fino a 1.500 chilometri prevedono un risarcimento forfettario di 250 euro, mentre oltre i 1.500 chilometri i passeggeri hanno diritto a 400 euro e oltre i 3.500 chilometri la compagnia aerea deve pagare 600 euro. Il prezzo del volo non influisce sul risarcimento, quindi potrebbe accadere che il risarcimento superi il costo effettivo del volo, ad esempio per voli low-cost.

Diritto all'assistenza e all'alimentazione da parte della compagnia aerea

Dopo un ritardo di almeno 2 ore, i passeggeri hanno diritto all'assistenza e all'alimentazione fornita dalla compagnia aerea. Quest'ultima deve mettere a disposizione pasti e bevande gratuiti in modo adeguato al tempo di attesa. Solitamente, a tal proposito vengono emessi dei voucher che possono essere utilizzati presso l'aeroporto. Nel caso in cui la compagnia aerea non adempia al suo obbligo di assistenza e alimentazione, i passeggeri possono provvedere autonomamente e in seguito richiedere il rimborso delle spese alla compagnia stessa. È tuttavia consigliabile chiarire preventivamente cosa viene considerato come adeguato. Si raccomanda in ogni caso di conservare ricevute e fatture e di farsi confermare per iscritto dal personale dell'aeroporto il motivo del ritardo del volo, al fine di poter far valere meglio eventuali richieste di risarcimento.

Inoltre, con un ritardo di 2 ore, la compagnia aerea deve permettere ai passeggeri di effettuare due telefonate o scrivere due e-mail.

Se un volo può decollare solo il giorno successivo, i passeggeri hanno diritto a essere alloggiati in un hotel e a ricevere il trasporto di andata e ritorno per raggiungerlo. Tuttavia, già con ritardi di 5 ore, è possibile richiedere il rimborso completo del prezzo del biglietto o optare per un altro volo o treno.

Consiglio da Pirata 🏴‍☠️

Quando le cause del ritardo sono state chiarite e si dispongono di ricevute e documenti di prenotazione, i passeggeri hanno buone possibilità di far valere i propri diritti senza problemi. In caso di incertezze, può essere utile scambiarsi i contatti con altri passeggeri colpiti già in aeroporto, così da poter agire insieme legalmente in caso di controversie.

Non fatevi intimidire da lettere standardizzate delle compagnie aeree che cercano di respingere le richieste! Tuttavia, prima di coinvolgere un avvocato, è consigliabile rivolgersi a un'agenzia di mediazione o al servizio per la tutela dei consumatori.

E a voi, Pirati, è mai successo? E soprattutto, come avete risolto questa situazione spiacevole?