PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

Amsterdam, Bar Counter, cannabis

Amsterdam: niente cannabis nel quartiere a luci rosse

Per cercare di ridurre la criminalità ed il disturbo della quiete pubblica nel famosissimo quartiere a luci rosse di Amsterdam, il sindaco della città vieta l'utilizzo di cannabis nelle strade di questa zona.

Questo divieto non è il primo, ma rientra in una precisa manovra, iniziata già negli ultimi anni, volta a proteggere il benessere dei residenti nelle aree più influenzate dalla presenza del turismo di massa.

Pubblicato da
Cipi·14/2/2023
Condividi

Amsterdam: niente marijuana per le strade di De Wallen

Nel tentativo di migliorare la qualità di vita dei residenti a De Wallen, altrimenti conosciuto come quartiere a luci rossi e famoso in tutto il mondo per essere centro del mercato sessuale della città, Femke Halsema, sindaco di Amsterdam, il 9/02/2023 ha proposto di bandire l'utilizzo di marijuana per le strade della zona.

Questo manovra, secondo il suo piano, sarà solo il primo passo per ridurre il discomfort della popolazione locale, insieme a future misure per scoraggiare l'utilizzo di alcool per le strade ed una chiusura anticipata per bar, ristoranti e bordelli.

Come indica il giornale olandese Het Parool, tale manovra sarà parte di una più ampia campagna per combattere "l'enorme comportamento antisociale" della città, attiva già da anni con il nome "We live Here", nel tentantivo di rendere così Amsterdam più vivibile per i suoi residenti.

Il divieto, emesso lo scorso venerdì, entrerà in vigore a partire da metà maggio. Nella sua dichiarazione, la sindaco ha riportato che "I residenti nella città vecchia sono costantemente disturbati dalle folle e dal chiasso causato dal turismo di massa e dall'abuso di sostanze negli spazi pubblici; a causa di tali problemi per gli abitanti diventa difficile dormire, riducendo così la loro qualità di vita". La Halsema ha poi proseguito indicando che "I turisti inoltre attraggono gli spacciatori locali, incrementando così il crimine e la percezione di mancata sicurezza della zona".

Per il momento, il divieto di utilizzo di marijuana sarà limitato alle sole vie attorno al canale, zona a maggiore densità di sex shops e strip clubs; tuttavia, qualora l'obiettivo non fosse raggiunto, riporta la Halsema, tale regolamentazione potrebbe essere estesa in altre zone della città.

E voi Pirati, che ne pensate? Vivete anche voi in zone fortemente intaccate dal turismo di massa? Anche voi avete avuto esperienze di discomfort a causa del turismo, oppure credete che questa sia una manovra eccessiva?

Fonti:

  • CNN 10/02/2023, Amsterdam is banning marijuana use on streets of red light district;

  • NL Times, 09/02/2023, Amsterdam wants to ban smoking cannabis inthe Red Light District from mid-May;

  • DW 10/02/2023, Amsterdam bans public cannabis smoking in red light district;