PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

  • Home
  • Notizie
  • La Cannabis sta per essere nuovamente vietata in Thailandia
cannabis, leaves, marihuana

La Thailandia sta vietando la Cannabis... di nuovo! 🌱🚬

Il nuovo governo thailandese intende tornare indietro sulla decisione storica di legalizzare la cannabis, dopo solamente un anno dalla sua legalizzazione.

Scopri di più a riguardo leggendo qui sotto!

Pubblicato da
Tobi·5/10/2023
Condividi

Il nuovo governo thailandese, guidato dal Primo Ministro Srettha Thavisin, ha intenzione di porre fine alla politica liberale sulla cannabis, solamente dopo poco più di un anno dalla decisione di legalizzarne possesso, coltivazione, distribuzione e consumo.

Secondo le nuove norme, il consumo di cannabis sarà consentito solo a scopo medico e non più per uso ricreativo. Le modifiche non sono ancora state definite, ma è molto probabile che otterranno presto il sostegno della maggioranza del governo.

Questa decisione sarà deludente non solo per i consumatori e i venditori di cannabis, ma anche per gli agricoltori che avevano iniziato a coltivare cannabis, in quanto più redditizia rispetto alla coltivazione di riso.

Attualmente le regole sono relativamente generose: ad esempio, al momento è possibile acquistare spinelli in ostelli e portare la marijuana nel bagaglio a mano durante i voli (domestici). Le restrizioni attuali riguardano solo le donne in gravidanza o in fase di allattamento e le persone sotto i 20 anni, legittimando l'uso per tutti gli altri, a patto che il contenuto di THC nella cannabis sia inferiore al 0,2%.

Tuttavia, tutto ciò è destinato a cambiare.

E voi, Pirati, che ne pensate?