PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

Egypt, Marsa Alam

Situazione in Medio Oriente: ciò che i viaggiatori in Egitto dovrebbero sapere

Se avete in programma un viaggio in Egitto prossimamente, probabilmente vi starete chiedendo come sia la situazione attuale. Ecco quindi un breve riassunto basato sugli avvisi del Ministero degli Affari Esteri e sui resoconti di colleghi sul posto.

Pubblicato da
Blackbeard·18/1/2024
Condividi

La situazione generale di sicurezza in Egitto è attualmente stabile e tranquilla. Se si trascorre una vacanza in un hotel sul Mar Rosso, non si noteranno differenze rispetto ai viaggi precedenti. Secondo il Ministero degli Affari Esteri, si consiglia solo di evitare le manifestazioni e le grandi folle, una raccomandazione in vigore da alcuni anni. Inoltre, come in molti paesi, non si possono escludere attacchi terroristici.

In quali aree posso andare?

Per quanto riguarda le singole regioni:

🟢 Costa continentale del Mar Rosso (es. Hurghada, El Gouna, El-Quseir, Marsa-Alam): non ci sono avvisi o restrizioni.

🟢 Cairo / Giza: non ci sono avvisi o restrizioni.

🟢 Crociere sul Nilo: non ci sono avvisi o restrizioni.

🟢 Mediterraneo (es. Marsa Matruh, Alessandria): non ci sono avvisi o restrizioni.

🟡 Sud della penisola del Sinai (Sharm El Sheikh, Dahab, Nuweiba): il Ministero degli Affari Esteri consiglia attualmente di evitare escursioni individuali non accompagnate e viaggi su strada.

🔴 Nord della penisola del Sinai / confine egiziano-israeliano (ad eccezione di Taba): il Ministero degli Affari Esteri sconsiglia i viaggi in questa regione.

🔴 Aree remote del Sahara: vi è un'avvertenza di viaggio da tempo, soprattutto per le aree di confine con Libia e Sudan, che sono state dichiarate zone off-limits.

Cosa significano questi consigli?

Questi avvisi si dividono in tre categorie:

  1. Consigli di viaggio = informazioni generali.

  2. Avvisi di sicurezza = menzionano rischi specifici.

  3. Avvertenze di viaggio (parziali) = indicano un pericolo acuto per la vita e l'incolumità.

Per l'Egitto, le avvertenze (come indicato in rosso sopra) si limitano attualmente a due regioni, in cui il 99,9% dei turisti non viaggerebbe comunque.

Se non si desidera più viaggiare in Egitto, è possibile cancellare gratuitamente il viaggio solo se per la destinazione scelta vi è un'avvertenza di viaggio ufficiale. Tuttavia, come già detto, attualmente non ci sono tali avvertenze per le tipiche destinazioni turistiche in Egitto. Una polizza di annullamento viaggio non aiuterebbe in questo caso, poiché copre solo i rischi personali prima della partenza, come malattia o incidenti. Se non si vuole assolutamente viaggiare, ci sono due opzioni:

  • cancellare a pagamento;

  • Richiedere flessibilità all'organizzatore del viaggio: potrebbe essere possibile che l'organizzatore accetti di modificare la prenotazione, spostandola a una data successiva o cambiando la destinazione del viaggio.

E per quanto riguarda le crociere?

  • MSC Cruises ha annullato il programma invernale della nave "Orchestra" nel Mar Rosso, così come quello della "Sinfonia", che avrebbe incluso una sosta nel porto israeliano di Haifa. Per le altre navi di MSC, sono state apportate solo piccole modifiche agli itinerari.

  • AIDA Cruises, invece, non visiterà più i porti in Israele quest'anno. Come alternativa, il programma includerà destinazioni come Cipro.

💛 È sempre consigliato informarsi sulle destinazioni di viaggio e prestare attenzione alla propria sicurezza.