PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

  • Home
  • Notizie
  • Per andare a Londra e nel Regno Unito dal 2024 servirà un visto a pagamento
Architecture, Blue, Building

Visto a pagamento dal 2024 per viaggiare nel Regno Unito!

Cari Pirati, il 2023 sarà probabilmente l'ultimo anno nel quale potremo entrare nel Regno Unito sì con il passaporto, ma senza alcun visto e soprattutto senza dover pagare per un visto o un'autorizzazione.

Entro la fine del 2024 anche chi arriverà a Londra dall'Europa dovrà richiedere (a pagamento) l'ETA, Electronic Travel Authorisation, una sorta sostituto elettronico del visto, sul modello dell'ESTA degli Stati Uniti, previsto solo per alcuni paesi, e come nel modello americano anche qui avrà validità biennale.

Vi raccontiamo tutti i dettagli qui di seguito.

Pubblicato da
Tribordo·10/3/2023
Condividi

Visto a pagamento per entrare a Londra e nel Regno Unito

L'annuncio ufficiale del governo inglese è arrivato ieri, ma se ne parlava già da un po' di tempo, almeno dal completamento della Brexit di gennaio 2020. Si potrà richiedere l'ETA (un'alternativa più rapida ed economica rispetto al visto) attraverso una procedura online tramite l'apposito sito già predisposto che garantisce, dopo il pagamento, una risposta entro 48-72 ore. Con l'autorizzazione ottenuta online non ci sarà bisogno del visto e si potrà soggiornare nel Regno Unito fino a 6 mesi. La validità sarà di due anni, periodo dentro al quale non sarà necessario richiederlo nuovamente per successive visite. Per la procedura è richiesto un passaporto biometrico, un indirizzo e-mail valido, una carta di debito o credito per il pagamento e fornire informazioni precise sul viaggio. Verranno anche verificate eventuali irregolarità e precedenti penali dei richiedenti.

Il costo non è ancora stato comunicato, anche se alcune fonti parlano di un costo compreso tra i 7 e gli 11 euro. La procedurà sarà attiva a partire da ottobre 2023 per i visitatori del Qatar, seguiti nel febbraio 2024 da quelli di Bahrain, Kuwait, Oman, Arabia Saudita, Emirati Arabi. Nei mesi successivi (e comunque entro la fine del 2024) verrà poi estesa a tutti gli altri paesi europei che partecipano al programma di esenzione dal visto.

Il nuovo regime non sarà ovviamente applicato a chi ha un visto lavorativo o studentesco e a tutti gli stranieri legalmente residenti nel Regno Unito che potranno continuare a utilizzare il loro passaporto elettronico con associata la residenza o il permesso di soggiorno.

Che ne pensate Pirati? Forse conviene viaggiare verso Londra o il resto del Regno Unito quest'anno, in modo da risparmiare sull'ETA!