Architecture, Building, Flagstone

FINALMENTE! Il Giappone riapre per tutti i viaggiatori! 🇯🇵

Pirati, diciamo la verità: quanto ci manca il Giappone?

Vi abbiamo raccontato dei segnali incoraggianti di apertura al turismo, ma la verità è che da due anni e mezzo la destinazione, una delle più amate da noi e voi Pirati, è rimasta chiusa al turismo individuale.

Dopo essere stato per due anni uno dei paesi più chiusi al mondo per la pandemia, il Giappone ha cominciato a cambiare le cose da quest'estate, ma con limiti ancora stringenti e soprattutto con un focus solo sul turismo di gruppo organizzato.

Invece ora arrivano grandissime notizie, e dall'11 ottobre cadranno molti dei paletti ancora rimasti e anche il singolo viaggiatore potrà entrare in Giappone! Vediamo tutti i dettagli qui di seguito.

Pubblicato da
Tribordo·23/9/2022
Condividi

Giappone, finalmente si apre anche al turismo individuale!

Le novità sono state appena annunciate anche stavolta direttamente dal primo ministro Fumio Kishida nel corso della sua visita a New York per la riunione dell'ONU, con diverse novità importanti per il turismo dal prossimo mese, e confermate anche da Taro Kono, ministro degli Affari Digitali.

Cosa cambia dall'11 ottobre

Tutte le nuove misure sono valide dall'11 ottobre 2022, ed in particolare:

  • eliminazione del numero massimo di ingressi giornalieri

  • apertura anche al turismo individuale e non solo a quello di gruppo organizzato

  • eliminazione dell'obbligo di visto per tutti i paesi che avevano precedentemente alla pandemia un accordo con il Giappone di visa-free, compresa l'Italia.

Vi ricordiamo che era già stata eliminato l'obbligo di test molecolare PCR pre-partenza, almeno per i viaggiatori completamente vaccinati.

Anche se ci sono ancora da chiarire alcuni aspetti (per esempio se verrà mantenuto l'obbligo finora richiesto di un'assicurazione sanitaria privata) l'obiettivo del governo giapponese è chiaro: attirare di nuovo i tanti turisti che, nel 2019 avevano reso il Giappone la destinazione più visitatata in Asia, con un record di quasi 32 milioni di visitatori.

Un obiettivo al quale potrebbe anche contribuire lo yen debole, che ha raggiunto il minimo negli ultimi 24 anni nei confronti del dollaro e si è indebolito perfino contro l'euro nel corso degli ultimi 2 anni.

Che ne pensate, Pirati?

Noi siamo contentissimi di potervi proporre dalla prossima settimana finalmente nuove offerte per il Giappone!