• Home
  • Travel magazine
  • Niente più mascherine in aereo, rimangono fino al 30 settembre sugli altri mezzi di trasporto
Mask, airport

Mascherine sui mezzi di trasporto, tutte le novità

Cari Pirati, ieri con il decreto legge del governo e l'ordinanza del ministero della Salute è cambiato il panorama sull'obbligo delle mascherine in Italia.

Alcune misure sono semplicemente state lasciate scadere, come ad esempio l'obbligo vaccinale per gli over 50, l'obbligo di indossare la mascherina per i dipendenti pubblici (per quelli privati scade invece il 30 giugno), l'obbligo della mascherina al chiuso per cinema, teatri, palazzetti dello sport.

Per quanto riguarda i trasporti, invece, i due interventi del governo prorogano l'obbligo di indossare la mascherina FFP2 per tutti i mezzi di trasporto fino al 30 settembre, ad eccezione degli aerei. Vediamo tutto nel dettaglio qui di seguito.

Pubblicato da
Tribordo
19/6/2022
Condividi

Niente mascherine in aereo

L'aereo è dunque l'unico mezzo di trasporto dove già da oggi non sarà più necessario indossare la mascherina, una misura che già tanti altri paesi europei avevano preso negli scorsi mesi e settimane.

Come vi avevamo già raccontato in questo articolo di circa un mese fa, le due agenzie europee responsabili, la European Union Aviation Safety Agency (EASA) e l'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), avevano emesso un comunicato congiunto con il quale indicavano un allentamento delle raccomandazioni sull'uso della mascherina nel trasporto aereo a partire da lunedì 16 maggio. L'obbligo rimaneva in vigore solo se il paese di partenza o arrivo dell'aeromobile continuava a prevedere questa misura, come è successo infatti ai voli in partenza o arrivo in Italia fino a ieri.

Prorogato l'obbligo sugli altri mezzi di trasporto

L'ordinanza del ministero della Salute esplicita invece tutti i casi dei mezzi di trasporto oltre all'aereo, dove l'obbligo di indossare la mascherina FFP2 rimane fino al 30 settembre.

Si tratta dunque di:

1) navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;

2) treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;

3) autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

4) autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;

5) mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;

6) mezzi di trasporto scolastico dedicato agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado.

Rimane altresì l'obbligo di mascherina per gli utenti e visitatori di strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani.