PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

  • Home
  • Lasciati ispirare
  • Ho appena viaggiato in pullman da Berlino a Perugia. Ecco perché ho scelto questo mezzo e come è andata!
staff francesco falcioni

Berlino-Perugia: 22 ore di bus 😅 ecco com'è andata!

Cari Pirati,

è il vostro affezionato Pirata Hook che vi scrive.

Oggi voglio condividere con voi un'esperienza di viaggio che non avevo mai sperimentato, almeno in Europa: una vera e propria traversata in pullman, della durata di quasi 24 ore da Berlino a Perugia!

Si, il fatto che sono qui a raccontarvelo conferma che sono "sopravvissuto" a questo viaggio che, soprattutto prima di partire si presentava come lunghissimo e faticoso da affrontare.

Ecco come è andata!

Pubblicato da
Hook·19/9/2023
Condividi

Tutto è comniciato qualche settimana fa, quando ho iniziato a cercare, come sempre, dei voli per tornare in Italia da Berlino, dove vivo.

La mia destinazione finale era Perugia, dove vive mia madre, che non vedevo da circa 10 mesi.

Naturalmente, non essendoci voli diretti da Berlino a Perugia, ho cercato voli per Roma o Bologna ma, i prezzi erano davvero proibitivi!

Ben oltre i 250€ solo andata con compagnie low-cost!

Ecco degli esempi per volare con Ryanair solo andata da Berlino a Roma nei prossimi giorni a prezzi simili a quelli che ho trovato io:

Prezzi davvero improponibili, considerando poi che eravamo in due, io e mia moglie e, per questo viaggio, avevamo anche bisogno di imbarcare un paio di valigie ciascuno.

Un volo ci sarebbe costato, con i bagagli da stiva, oltre 700€ in totale per 2 persone SOLO ANDATA. davvero troppo!

Per fare un paragone, circa un mese fa siamo stati in USA e abbiamo pagato 600€ in due per un volo andata e ritorno.

SI PARTE IN BUS!

Se non si può volare e non si dispone di auto propria (come nel mio caso), restano due alternative: treno o pullman.

Il treno era comunque molto caro: oltre 200€ e con almeno 3 cambi treno da fare.

Il secondo, il pullman, mi ha subito attirato perchè, con Flixbus, costava "appena" 80 Euro a persona con una bel valigione incluso e, aggiungerne un altro ci è costato solo 4€ in più!

Oltre che la tratta prevedeva un solo facile cambio bus a Monaco di Baviera e ci avrebbe portato direttamente a Perugia, lasciandoci a cinque minuti a piedi da casa di mia madre. Molto meglio che arrivare all'aeroporto di Bologna o Roma con due valigioni e poi da li dover andare a Perugia in treno o bus.

Con la giusta dose di bevande, panini, frutta, dolciumi e serie TV scaricate, siamo arrivati venerdì sera alla stazione dei bus di Berlino.

Prima tratta Berlino-Monaco della durata di circa 7,45 ore, dalle 21 alle 4,45, è davvero volata, dato che abbiamo dormito quasi tutto il tempo. E fuori uno!

Quello che ho subito notato però è stata una grande concentrazione di italiani che, come me stavano tornando a casa in pullman!

I commenti generali che si sentivano, prima di salire sul bus e al suo interno erano tutti su quanto i voli fossero cari e proibitivi!

Arrivati a Monaco di Baviera in perfetto orario, abbiamo atteso 2 ore circa per la coincidenza che, tra un caffè e una chiacchierata con altri viaggiatori, sono passate abbastanza in fretta.

Alle 7 del mattino in punto la nostra seconda tratta, da Monaco a Perugia è partita, con arrivo previsto a Perugia esattamente 12 ore dopo.

Al volante c'erano due bravissimi e simpaticissimi autisti italiani che si alternavano.

Le soste previste da Monaco a Perugia erano: Innsbruck, Bressanone, Bolzano, Trento, Rovereto, Mantova; Bologna e Firenze.

Partiti dalla metropoli bavarese, nel giro di un'oretta eravamo già in Austria, un Paese che non avevo mai visto prima e, dopo una sosta nella carinissima Innsbruck, atraversando il mitico passo del Brennero, siamo giunti in Italia, in Trentino Alto-Adige, una delle poche regioni italiane dove non ero mai stato prima!

Io e mia moglie eravamo senza fiato! Costantemente attratti dalle bellezze naturali che erano appena fuori il finestrino del nostro bus!

Io sono barese e quindi abituato a paesaggi costieri e marini, mia moglie è brasiliana, quindi abituata ai paesaggi di montagna, ancora meno di me!

Ecco alcune foto di Austria e Trentino Alto-Adige scattate dall'interno del pullman:

Austria e Innsbruck

Sul passo del Brennero

Trentino Alto-Adige, il fiume Adige e coltivazioni di mele a perdita d'occhio

Considerazioni finali sul viaggio

Il viaggio, credeteci, ci è passato molto più in fretta di quello che credevamo, magari perchè era di "solo andata" ma non mi tirerei assolutamente indietro se dovessimo affrontarlo nuovamente in futuro.

In pullman si sta seduti molto comodi, c'è il Wi-Fi che funziona abbastanza bene, Flixbus mette a disposizione una discreta quantità di film, musica e serie TV accessibili una volta che ci si connette alla rete Wi-Fi dei bus e, le varie fermate ogni paio d'ore circa, consentono di scendere dal bus, prendere una boccata d'aria e sgranchirsi le gambe per qualche minuto.

Il viaggio è stato a tratti anche piacevole e io e mia moglie abbiamo deciso che vogliamo visitare il Trentino Alto-Adige il prima possibile, magari non in pieno inverno quando c'è freddo e neve dato che non ne siamo grandi fans; dopotutto, siamo sempre un barese e una brasiliana!

Un plauso va ai due ragazzi al volante del pullman che hanno lavorato per circa 13 ore con massima professionalità, simpatia e disponibilità verso tutti i passeggeri, alternandosi al volante da Monaco a Terni, destinazione finale della tratta e, già la sera dopo, come mi hanno confessato, sarebbero ripartiti per fare la tratta inversa.