PiratinViaggio
Profile

Ci teniamo alla vostra privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione, proporre contenuti personalizzati e analizzare il nostro traffico. Facendo clic su "Accetta tutto", l'utente accetta questo e acconsente alla condivisione di queste informazioni con terze parti e al trattamento dei suoi dati negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni, leggere la nostra .

È possibile modificare le proprie preferenze in qualsiasi momento. In caso di rifiuto, utilizzeremo solo i cookie essenziali e, purtroppo, non riceverete alcun contenuto personalizzato. Per negare il consenso, .

  • Home
  • Notizie
  • Una compagnia aerea europea ha iniziato a pesare i passeggeri
Chair, Cloud, Flash photography

Una compagnia aerea europea ha iniziato a pesare i passeggeri

Pirati, lo sappiamo: da quando le compagnie aeree (le low cost, ma non solo) hanno introdotto regole più rigide sui bagagli a mano, per i passeggeri che non si rassegnano a pagare il sovrapprezzo esistono due temutissimi strumenti: il misuratore delle dimensioni del trolley e la bilancia.

Se per nostra fortuna pesare il bagaglio a mano (che nella maggior parte dei casi è limitato a 7 o al massimo 10 chili) è una pratica ora non così diffusa, in tempi di caro carburante le compagnie aeree sono attente ad ogni voce che permetta di risparmiare qualcosa. Tanto che ora anche in Europa è arrivata la prima compagnia aerea (dopo l'esperimento che vi abbiamo già raccontato in Oceania) che ha cominciato addirittura a pesare insieme ai bagagli anche... i passeggeri!

Vediamo di cosa si tratta qui di seguito.

Pubblicato da
Tribordo·12/2/2024
Condividi

Finnair ha iniziato a pesare i passeggeri insieme ai bagagli

L'iniziativa di Air New Zealand (ma anche di Korean Air) lo scorso anno non aveva mancato di creare polemiche, anche rispetto alla privacy dei passeggeri, che puntualmente si sono ripresentate ora che la pratica è arrivata in europa con Finnair.

La compagnia aerea finlandese ha infatti avviato, per ora in fase sperimentale e su base volontaria, un progetto attraverso il quale prima dell'imbarco vengono pesati i passeggeri insieme al loro bagaglio a mano.

L'obiettivo è quello di avere un'idea più precisa del peso dell'aereo al momento del decollo, considerando tutte le diverse variabili, in modo da ottimizzare il consumo di carburante e calcolare una media più accurata del peso totale dell'aeromobile.

In un comunicato Finnair ha precisato che il peso non viene associato al singolo passeggero, rimanendo così anonimo. La sperimentazione è partita ad inizio febbraio per i voli in partenza dall'aeroporti di Helsinki e ha già raggiunto la quota di 800 volontari, e proseguirà nei prossimi mesi.

Così come dopo l'esperimento di Air New Zealand, c'è chi teme che l'esperimento possa invece portare ad un futuro dove il peso in eccesso del passeggero, e non solo del bagaglio, possa venire in qualche modo monetizzato da parte della compagnia aerea; inoltre questa pratica, se dovesse non limitarsi più ad una fase sperimentale e su base volontaria, potrebbe creare disagi per alcune categorie di passeggeri.

Che ne pensate, Pirati?